Editoria

16 aprile 2011 | 14:28

EDITORIA: ANSELMI, OBIETTIVITA’ OGGI PERDENTE MA UNICA LINEA

POL:EDITORIA
2011-04-16 14:43
EDITORIA: ANSELMI, OBIETTIVITA’ OGGI PERDENTE MA UNICA LINEA
PERUGIA
(ANSA) – PERUGIA, 16 APR – Nell’attuale panorama dell’informazione “non mi sentirei di dire che l’obiettività  vince, anzi è un’idea perdente”, ma resta la linea da seguire: é la convinzione di Giulio Anselmi, presidente dell’ANSA, protagonista oggi al festival internazionale del giornalismo di Perugia di una ‘lectio magistralis’ dedicata alle ‘due informazioni’, stampa tradizionale e web. “Mi considero in un partito minoritario e decrescente, ma non è un buon motivo per non continuare a crederci”, dice Anselmi, anche se, “in una stagione in cui l’organizzazione politica e la struttura editoriale fanno un’informazione tutt’altro che serena, parlare di obiettività  rischia di far fare la figura dei cretini”. Obiettività  è piuttosto “cercare di raccontare storie avvicinandosi il più possibile alla realtà . Credo che si possa fare: dipende – insiste Anselmi – dalla misura in cui un giornalista voglia durare, oppure voglia essere autonomo e quindi contare”. (ANSA).
MAJ-GA/ S0A QBXB