Scelte del mese

19 aprile 2011 | 13:42

La divisione dei compiti

Con la nomina di Bernabè, presidente esecutivo, e di Patuano, amministratore delegato, Telecom Italia rivede il suo organigramma; una tornata di nomine che coinvolge anche la comunicazione e la pubblicità . Il 13 aprile il consiglio di amministrazione di Telecom Italia ha varato il nuovo assetto di vertice del gruppo, con la nomina di Franco Bernabè, presidente esecutivo, e Marco Patuano, amministratore delegato (vice presidente è stato nominato Aldo Minucci). Il 17 aprile c’è stata un’altra tornata di nomine che ha ridefinito l’organigramma della società , adeguandolo al nuovo assetto deciso tre giorni prima. In sostanza Bernabè e Patuano si sono spartiti i top manager sulla base delle competenze che il Cda ha assegnato loro.
Come presidente esecutivo, a Bernabè spetta il governo complessivo del gruppo – “ivi incluso il coordinamento dell’attività  dell’amministratore delegato”, precisa il comunicato del Cda – e la definizione delle linee di indirizzo strategico dell’impresa. All’amministratore delegato Patuano tocca invece il governo complessivo delle operazioni nazionali. In pratica, nella suddivisione delle funzioni manageriali, a Bernabè fanno capo quelle più istituzionali e strategiche, mentre a Patuano quelle più direttamente legate al mercato.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 416 – aprile 2011