Rai/ Di Pietro: Oscurano campagna referendum, è un golpe

Rai/ Di Pietro: Oscurano campagna referendum, è un golpe
“Zavoli convochi la vigilanza”

Roma, 19 apr. (TMNews) – “La maggioranza in Vigilanza sta portando avanti un golpe contro l`informazione libera sotto dettatura di palazzo Chigi: la paura che si raggiunga il quorum sui referendum fa novanta. Attraverso un ignobile ricatto Pdl e Lega vogliono restringere illegalmente il periodo di campagna informativa sui referendum pretendendo di far partire la stessa a elezioni amministrative concluse, ossia 15 giorni prima del 12 giugno”. E` quanto ha affermato in una nota il leader dell`Italia dei Valori, Antonio Di Pietro.”Contemporaneamente – ha aggiunto Di Pietro – la maggioranza vuole imporre la suddivisione del tempo radiotelevisivo in modo da assegnare ai comitati del `Sì` soltanto un terzo dello spazio informativo disponibile, violando così palesemente la legge sulla par condicio. E` gravissimo, inoltre, che si voglia mettere il bavaglio alle trasmissioni di approfondimento dopo che Berlusconi non è riuscito a chiuderle, impedendo di fatto ai conduttori di parlare dei temi referendari e ai cittadini di essere informati su argomenti così importanti per il Paese”.
“Mi appello ancora una volta al presidente Zavoli affinché faccia tutto quello che è in suo potere, anche convocando a oltranza la commissione, in modo che sia approvato il regolamento prima delle ferie pasquali. Per bloccare – ha concluso – questo vero e proprio attentato all`articolo 21 della Costituzione portato avanti da un governo in agonia che tutela solo il capo che gli garantisce la poltrona”.

Red/Vep

191737 apr 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi