RAI: GOVERNO, INTROITI CANONE IN CRESCITA ANCHE PER 2011

RAI: GOVERNO, INTROITI CANONE IN CRESCITA ANCHE PER 2011
(AGI) – Roma, 20 apr. – Nessun calo nelle entrate del canone Rai nel 2011 rispetto all’anno precedente. Il ministero per lo Sviluppo economico pone fine alle polemiche insorte dopo la pubblicazione di alcuni dati – riferiti al primo bimestre 2011 – che sembravano indicare un forte calo di tali introiti. Rispondendo al question time in aula a Montecitorio, il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Elio Vito, ha rilevato: “La variazione registrata e’ da ricondurre a un disallineamento contabile che, sulla base dei dati provvisori relativi al mese di marzo 2011, risulta di fatto assorbito”. Anzi, l’andamento del gettito si conferma in crescita come negli ultimi otto anni. In base ai dati non definitivi di marzo, il progresso sarebbe di “32 milioni di euro pari a circa un 2,1 per cento in piu'” per un totale intorno a 1580 milioni di euro.Vito ha concluso: “Sulla base di questi dati non sembra esserci alcun rischio di compromissione per gli equilibri finanziari e per l’operativita’ della Rai”. (AGI) Cav

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi