Editoria

21 aprile 2011 | 11:13

GIORNALISTI: PREMIO URBINO PRESS AWARD A HELENE COOPER

GIORNALISTI: PREMIO URBINO PRESS AWARD A HELENE COOPER
E’ LA CORRISPONDENTE DEL NEW YORK TIMES ALLA CASA BIANCA
ANCONA
(ANSA) – ANCONA, 21 APR – Helene Cooper, corrispondente del New York Times alla Casa Bianca, è la vincitrice della sesta edizione del premio Urbino Press Award, assegnato ogni anno al giornalista americano distintosi per la capacità  di raccontare il mondo che cambia. La decisione è stata annunciata dall’ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Giulio Terzi, nel corso di una cerimonia all’Ambasciata a Washington alla presenza dei principali esponenti del mondo dei media della capitale, di rappresentanti dell’Amministrazione e del Congresso Usa. “Oggi premiamo l’eccellenza nel giornalismo, l’incessante ricerca della notizia, l’approfondimento e l’analisi dei fatti che fanno dell’informazione uno strumento di libertà  e progresso”, ha detto Terzi, evidenziando come il premio alla Cooper costituisca un riconoscimento alla capacità  dell’informazione “di partecipare ai processi decisionali della politica internazionale”. Realizzato con il sostegno della città  di Urbino e della Provincia, di Regione Marche, Camera di Commercio di Pesaro Urbino e dell’azienda ‘Piero Guidi’, presieduto da Giovanni Lani, l’Urbino Press Award ha in passato premiato le firme più famose del giornalismo americano. “Sono onorata di ricevere il Premio Urbino – ha dichiarato Helene Cooper -. Sul piano professionale mi onora la possibilità  di seguire le orme di giornalisti come David Ignatius, Tom Friedman e Martha Raddatz. Su quello personale è difficile immaginare un privilegio più alto di quello di essere riconosciuta dagli eredi culturali di Baldassare Castiglione, Elisabetta Gonzaga e Federico da Montefeltro: il trio esemplare del genio rinascimentale. Grazie mille, Urbino”. Quarantacinque anni, tra le firme più note del giornalismo Usa, la Cooper è nata in Liberia, da cui è stata costretta a fuggire dopo il colpo di stato del 1980. Autrice di un libro sulla sua esperienza nel paese africano, dopo 12 anni al Wall Street Journal – con incarichi a Londra, Washington e Atlanta – é passata al New York Times fino ad occupare il posto di corrispondente alla Casa Bianca. La cerimonia di premiazione è prevista a Urbino il 3 giugno prossimo. (ANSA).
DAN/GIG S0A QBXB