INTERNET: GDF CAGLIARI BLOCCA ACCESSO A PIATTAFORMA PIRATA

INTERNET: GDF CAGLIARI BLOCCA ACCESSO A PIATTAFORMA PIRATA
SIGILLI A SITO BTJUNKIE,TRASMETTEVA GRATIS FILM E PARTITE CALCIO
CAGLIARI
(ANSA) – CAGLIARI, 21 APR – Un’operazione contro la pirateria informatica è stata compiuta dalla Guardia di Finanza di Cagliari che, in attuazione di un apposito provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica del capoluogo sardo (il primo del genere nel nostro Paese), ha bloccato l’accesso dall’Italia sul portale Btjunkie, uno dei più importanti mercati mondiali del falso multimediale. L’ordine di inibizione del sito web, visitato quotidianamente da oltre due milioni di navigatori, è stato emesso dal pm Giangiacomo Pilia. L’Italia era il secondo Paese per provenienza di utenti: circa 550 mila italiani, infatti, usavano ogni giorno la piattaforma digitale pirata da cui era possibile scaricare film, musica, videogiochi, ma anche vedere in streaming le partite di calcio. Per questo motivo l’operazione condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria di Cagliari, che si conferma così investigatore qualificato del web nella lotta alla pirateria, è stata denominata “Poisonouos Dahlia”, dal nome della piattaforma digitale televisiva. I militari delle Fiamme Gialle hanno accertato che chiunque in Italia poteva collegarsi su internet e guardare gratis – ma illegalmente – le partite di calcio trasmesse sul digitale terrestre. Un danno economico che ha contribuito al fallimento, appunto, di Dahlia tv che trasmetteva in esclusiva le partite del Cagliari e di numerose altre squadre di serie A. (ANSA).
FO/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci