Un assaggio del Contratto di servizio Rai

Il Contratto di servizio che determina la missione e gli obblighi del servizio pubblico radiotelevisivo dal 2010 al 2012 è stato firmato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Rai il 6 aprile. L’approvazione è stata più volte rimandata per le modifiche effettuate sull’articolo, proposto dal capogruppo Pdl in Commissione parlamentare di Vigilanza, Alessio Butti, che prevedeva la pubblicazione nei titoli dei coda dei programmi dei compensi di conduttori, ospiti e opinionisti. Il ministro Paolo Romani aveva proposto a sua volta una serie di modifiche che era state respinte dall’Azienda. Alla fine si è trovato un accordo sul testo che che pubblichiamo qui di seguito.

– Contratto di servizio Rai 2010-12 (estratto) .doc

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Le linee broadband di rete fissa raggiungono i 16,4 milioni di unità. Mentre si vendono poco più di 3 milioni di quotidiani in Italia (-11%). E trascorriamo più di un’intera giornata al mese su Facebook

Le disposizioni della Commissione di Vigilanza sulla presenza dei politici nelle trasmissioni Rai e sulla par condicio (DOCUMENTI)

La televisione è il mezzo più convincente quando si tratta di pubblicità. Più della stampa e dei social network. I millennials sono la generazione più facile da persuadere (INFOGRAFICHE)