Editoria

27 aprile 2011 | 13:48

FUMETTI: AL VIA IL ‘NAPOLI COMICON’, SPAZIO ALLA MUSICA

FUMETTI: AL VIA IL ‘NAPOLI COMICON’, SPAZIO ALLA MUSICA
DA QUEST’ANNO FOCUS SUL RAPPORTO TRA FUMETTO E ALTRE ARTI
NAPOLI
(ANSA) – NAPOLI, 27 APR – L’immagine di un Batman che impugna una chitarra elettrica è il simbolo del Napoli Comicon, Salone internazionale del fumetto, in programma dal 29 aprile all’1 maggio. Un’immagine che esplicita la grande novità  della 13esima edizione del Salone che non si focalizzerà , come in passato, soltanto sul fumetto, ma indagherà  e approfondirà  il rapporto tra il fumetto e le altre arti, iniziando proprio dalla musica, per lasciare poi spazio, negli anni prossimi, all’architettura, alla danza, al cinema, alla fotografia, al teatro e alla letteratura. “A cominciare da quest’anno – ha spiegato il direttore del Comicon Claudio Curcio – abbiamo voluto approfondire il tema della contaminazione e di un forte scambio multidisciplinare e, pertanto, oltre a una grande mostra riepilogativa sui rapporti tra i due linguaggi, la musica sarà  centrale in tutti gli aspetti e le iniziative culturali”. Due le location del Comicon: Castel Sant’Elmo dove si terranno le esposizioni, gli incontri con gli autori e con il mondo dell’editoria e la Mostra d’Oltremare dove invece si svolgerà  il GameCon, Salone del gioco e del videogioco e, dunque, la parte d’intrattenimento e ludica della manifestazione con anche l’allestimento di stand di merchandising. Dieci le mostre principali che svilupperanno il tema dell’edizione 2011 tra cui una sui Grandi autori del fumetto italiano dedicata ad Aldo Di Gennaro. Ma la musica sarà  protagonista anche dal vivo con concerti. Sul palco, Nicola Conte accompagnato da Giuseppe Palumbo, i Motel Connection band formata da Samuel e Pierfunk dei Subsonica. Accanto alle mostre sul rapporto fumetto-musica, anche altre esposizioni come quelle realizzata con la manifestazione belga ‘Strip Turnhout’, festival ospite del 2011, in collaborazione con il Fondo per la letteratura fiamminga, e una dedicata alla satira. Molti gli ospiti internazionali previsti tra cui, solo per citarne alcuni, dalla Francia Jean Ragnaund e Emile Bravo; dalla Spagna Raule & Roger; dalla Germania Barbara Yelin; dal Belgio Maarten Vande e Nix. Molti anche gli italiani, tra cui Manuele Fior, Tanino Liberatore, Igort, Claudio Stassi. Come in passato, saranno assegnati i Premi Comicon-Micheluzzi e quelli del concorso Imago e il Comicon Cosplay Challenge che chiude la tre giorni di iniziative. Il Salone è realizzato con il patrocinio di Comune e Regione e in collaborazione con la Soprintendenza di Napoli. “Cultura e fumetto – ha detto la soprintendente Lorenza Mochi Onori – rappresentano un binomio e sempre più questo approccio alle arti figurative è fondamentale per avvicinare i giovani ai nostri musei”. (ANSA).
YKN-TOR/ S0B QBXB