Televisione

28 aprile 2011 | 14:02

MEDIASET: CONSULTA, DE SIERVO FISSA DATA CONFLITTO AL 5/10

MEDIASET: CONSULTA, DE SIERVO FISSA DATA CONFLITTO AL 5/10
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 APR – Si terrà  il prossimo 5 ottobre la camera di consiglio della Corte Costituzionale che dovrà  decidere sull’ammissibilità  del conflitto di attribuzione sollevato dal governo contro i giudici di Milano del processo Mediaset dinanzi ai quali il premier Silvio Berlusconi è imputato per frode fiscale. Il presidente uscente della Consulta, Ugo De Siervo, il cui mandato scade domani, ha utilizzato le ultime ore a Palazzo della Consulta per firmare il decreto di fissazione del ruolo delle cause più recenti depositate in cancelleria. Relatore del ricorso – con il quale la presidenza del Consiglio chiede l’annullamento della decisione dei giudici di Milano di non considerare legittimo impedimento a presentarsi in udienza la partecipazione del premier al consiglio dei ministri del 10 marzo 2010 – sarà  il giudice costituzionale Sabino Cassese, già  estensore della sentenza dello scorso gennaio con cui la Consulta ha bocciato in più punti la legge-ponte sul ‘legittimo impedimento’. (SEGUE).
BAO/ S0A QBXB
EDIASET: CONSULTA, DE SIERVO FISSA DATA CONFLITTO AL 5/10 (2)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 APR – Nella camera di consiglio del prossimo ottobre la Corte valuterà  l’ammissibilità  del ricorso (che viene data per scontata), nel senso che si limiterà  a riconoscere la legittimità  dei due poteri (presidenza del consiglio e autorità  giudiziaria di Milano) rispettivamente a presentare e a resistere al conflitto. Il merito della questione, vale a dire se il governo abbia ragione o meno, sarà  deciso solo qualche mese dopo, presumibilmente nel 2012. Il tempo medio della Corte nella decisione dei conflitti di attribuzione è generalmente di un anno circa. A palazzo della Consulta non è stato ancora depositato, invece, il conflitto sollevato dalla Camera lo scorso 5 aprile contro la magistratura di Milano che sul caso Ruby ha disposto il giudizio immediato di Berlusconi, imputato per concussione e prostituzione minorile. (ANSA).
BAO/ S0A QBXB