Editoria

28 aprile 2011 | 14:07

RCS: ROTELLI, NESSUN PATTO CON DELLA VALLE

RCS: ROTELLI, NESSUN PATTO CON DELLA VALLE
(AGI) – Milano, 28 apr. – Non c’e’ “nessun patto” tra Giuseppe Rotelli e Diego Della Valle, entrambi soci del gruppo editoriale, per incrementare le proprie partecipazioni. Lo ha detto Rotelli, parlando al termine dell’assemblea degli azionisti del gruppo editoriale. “Io sono un azionista indipendente – ha sottolineato l’imprenditore della sanita’ – e sono entrato in Rcs per diversificare nell’editoria con interesse, passione e per una certa vocazione culturale. Oggi sono – ha proseguito – nel comitato esecutivo e nel Consiglio di amministrazione in piena autonomia e posso esercitare il mio ruolo nell’interesse esclusivo dell’azienda”. (AGI) Mi3/Msc
RCS: ROTELLI, NESSUN PATTO CON DELLA VALLE (2)
(AGI) – Milano, 28 apr. – Sull’ipotesi che Della Valle possa salire nell’azionariato rispetto al 5,49% che detiene a oggi e che e’ vincolato nel patto di sindacato, Rotelli ha sottolineato come “per crescere” occorra “avere volonta’ e facolta’ di farlo”. Della propria partecipazione, invece, l’imprenditore ha ribadito la “disponibilita’” a salire ancora “se ci saranno opportunita’ e nell’interesse dell’azienda”. No all’ipotesi di fare del gruppo una ‘public company’ o di affidarla a un ‘editore puro’: “Io ho investito piu’ di tutti. Rcs – ha sottolineato Rotelli – ha avuto un editore puro in passato e questo l’ha portata al fallimento. Smettiamo di fare affermazioni senza l’esperienza e di andare dietro a pettegolezzi e schemi teorici. Giudicate i fatti”. Rotelli ha infine voluto sottolineare, facendo riferimento alle indiscrezioni su una sua presunta malattia, di essere “in salute” e di avere l’intenzione di “esercitare fino in fondo” il proprio ruolo in Rcs e nelle societa’ del suo gruppo. (AGI) Mi3