New media

29 aprile 2011 | 12:13

INTERCETTAZIONI: LANDOLI, SU FACEBOOK LE ACCUSE CONTRO DI ME

INTERCETTAZIONI: LANDOLI, SU FACEBOOK LE ACCUSE CONTRO DI ME
DA OGGI OGNUNO MI POTRA’ GIUDICARE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 29 APR – Il deputato del PdL Mario Landolfi ha messo sul sito del suo profilo Facebook gli atti dell’inchiesta nella parte che lo riguarda ed al termine della quale, cioé oltre tre anni fa, la Direzione Distrettuale Antimafia presso la Procura di Napoli ha chiesto il suo rinvio a giudizio ipotizzando i reati di concorso in corruzione, in truffa (entrambi con l’aggravante dell’art. 7 della legge antimafia) ed in favoreggiamento. “Ho altresì pubblicato – rende noto Landolfi in una nota – il testo delle mie conversazioni telefoniche intercettate nel 2002 e nel 2004, rispetto alle quali la Giunta delle autorizzazioni a procedere, nella seduta del 19 aprile scorso, su proposta del relatore on. Paniz, ha negato la richiesta di utilizzazione. Ho scelto di rendere noti i termini esatti di una vicenda giudiziaria che da circa quattro anni ha cambiato la mia vita e quella della mia famiglia per consentire a chiunque ne fosse interessato di farsi un’idea più precisa della inconsistenza degli elementi accusatori a mio carico. Da oggi, parafrasando una grande successo canoro di tanti anni fa, ognuno mi potrà  giudicare”.(ANSA).
COM-CLA/ S0A QBXB