Televisione

29 aprile 2011 | 15:31

ANSA/ TV: ARRIVA REALITY UMAN, CONCORRENTI COME TAMAGOTCHI

ANSA/ TV: ARRIVA REALITY UMAN, CONCORRENTI COME TAMAGOTCHI
DAL 2/5 SU ITALIA 1, MAGO FORREST, PIU’ PARTECIPANTI CHE NEURONI
ROMA
(di Titti Santamato) (ANSA) – ROMA, 29 APR – Otto ex concorrenti di reality che tentano di guarire dal virus del presenzialismo anche rinunciando al proprio look e indossando una tutina colorata, le cui azioni saranno decise dal pubblico come nei videogames o come accadeva per il Tamagotchi, il giochino elettronico che ha spopolato a metà  degli anni ’90. Sono questi gli ingredienti di Uman-Take Control! il nuovo reality che andra’ in onda dal 2 maggio in prima serata su Italia 1, per sette puntate, condotto da Rossella Brescia e dal Mago Forrest. Il format multipiattaforma di Endemol ha debuttato nel 2009 in Israele prevalentemente sul web (in tv solo alcune strisce) riscuotendo un grande successo. Poi ha suscitato l’interesse di 16 paesi tra cui l’Italia, dove è stata scelta una modalità  mista tv-web. Il reality sarà  infatti sul piccolo schermo il lunedì sera e in tre strisce quotidiane, ma sarà  interamente trasmesso su Internet. E sul web è partito un mese fa il reclutamento dei concorrenti che ha portato ad una rosa di 12 potenziali partecipanti: Nora Amile (La Pupa e il Secchione 1); Maicol Berti, Veronica Ciardi, George Leonard (Grande Fratello 10); ‘Bambola’ Ramona Cheorleu (La Talpa 2); Siria De Fazio (Gf 9); Veridiana Mallmann (Isola dei Famosi 6); Elena Morali e Luca Tassinari (La Pupa e il Secchione 2); Sergio Volpini (Gf1), Antonio Zequila (Isola dei Famosi 3); Rocco Pietrantonio (La Fattoria 4). Domenica 1 maggio, alle 23.25 su Italia 1, nello speciale Uman Cast, saranno resi noti i nomi dei prescelti dal pubblico per iniziare la terapia di disintossicazione dal virus dell’apparire. “E’ una seconda chance per ex partecipanti ai reality, ci sono più concorrenti che neuroni”, ha scherzato il Mago Forrest alla presentazione, nel teatro 19 di Cinecittà , la location del programma. “Sono stato portato qui con l’inganno – ha poi aggiunto – io pensavo il reality fosse ambientato a Palazzo Grazioli e si chiamasse Il Papi e le secchione”. Oltre alla modalità  videogame, con tanto di livelli di gioco utili alla disintossicazione, sono diversi i termini presi a prestito da tecnologia e scienza: i concorrenti avranno come spazio comune un laboratorio, una capsula personale, un ospite al giorno, una sorta di ‘Wikipedia vivente’, che li riporti alla vita reale. Dovranno affrontare una serie di giochi dove ci saranno eliminati e ripescaggi, tramite televoto e sondaggi web, ma il numero di otto partecipanti sarà  sempre costante (4 uomini e 4 donne). “Uman è una riflessione in chiave ironica e parodistica sui reality, a distanza di 12 anni dal primo Grande Fratello”, ha spiegato Simona Ercolani, uno degli autori. “Ci sarà  anche la punizione del tubo catodico – ha aggiunto – con cui i concorrenti potranno rivedere i loro comportamenti eccessivi, tipici dei reality”. “E’ un reality che non va preso troppo sul serio, un esempio di convergenza di tante piattaforme che va incontro ai giovani”, ha osservato Paolo Bassetti, presidente di Endemol Italia. Per il direttore di Italia 1 Luca Tiraboschi è “un prodotto nuovo, un esperimento anche l’idea di portarlo in prima serata come da un po’ di tempo facciamo”. (ANSA).
SAM/ S0B QBXB