New media, Televisione

02 maggio 2011 | 10:03

WOJTYLA:BEATIFICAZIONE SEGUITA IN TUTTO IL MONDO

ANSA-IL PUNTO/ WOJTYLA:BEATIFICAZIONE SEGUITA IN TUTTO IL MONDO
MIGLIAIA DI FEDELI RACCOLTI DAVANTI AI MAXISCHERMI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 1 MAG – I cattolici in tutto il mondo hanno seguito la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II. Veglie di preghiera e maxischermi hanno raccolto folle di fedeli dall’Australia alle Filippine, all’America Latina e all’Europa. I fedeli hanno potuto seguire la cerimonia di questa mattina in Piazza San Pietro oltre che con le dirette delle televisioni di tutto il mondo anche, ovviamente, su Facebook, Twitter e le dirette streaming via web. A Sydney centinaia di persone si sono raccolte nella cattedrale di Saint Mary, dove é stata celebrata una messa speciale per la beatificazione. Sulla piazza davanti all’entrata c’era uno schermo gigante che ha trasmesso la cerimonia di San Pietro. A Manila l’Arcidiocesi ha organizzato anche una corsa non competitiva per celebrare la beatificazione di Giovanni Paolo II, che visitò il paese due volte, con all’arrivo una messa celebrata dal vescovo ausiliario Broderick Pabillo. Anche in Europa sono stati preparati diversi maxischermi davanti a chiese e cattedrali per permettere ai fedeli di seguire la beatificazione. A Londra grandi schermi sono stati installati alla cattedrale di Westminster mentre in tutta la Francia sono state celebrate ‘messe di comunione’ con quella di beatificazione in Vaticano, accompagnate sin da ieri dalla ritrasmissione dei riti su maxischermi. Nel centro di Madrid, in Calle Princesa, è stato collocato un maxischermo davanti alla chiesa del Buen Suceso. Due i punti dove i fedeli belgi hanno potuto seguire in diretta la cerimonia di beatificazione: un maxischermo é stato allestito a Bruxelles davanti alla basilica di Koekelberg e un altro a Namur, fuori dalla chiesa di Hingeon. In America Latina, continente visitato più volte da Karol Wojtyla, migliaia di fedeli hanno seguito all’alba la cerimonia vaticana, raccogliendosi da Lima a Città  del Messico davanti ai maxischermi che hanno trovato davanti alle parrocchie, nelle piazze e anche in molti stadi. (ANSA).
AS/ S0A QBXB