Televisione

02 maggio 2011 | 11:06

MEDIATRADE: TENSIONE PER CONTESTAZIONI AL PREMIER

MEDIATRADE: TENSIONE PER CONTESTAZIONI AL PREMIER
(V. ‘MEDIATRADE: CONTESTATORI PREMIER …’ DELLE 11.33)
MILANO
(ANSA) – MILANO, 2 MAG – “Non stavamo facendo nulla di male, non stavamo urlando slogan, avevo solo la Costituzione in mano, quella che sto mostrando adesso, e sono stata allontanata dalla polizia. Certo è che in questo paese diventa veramente difficile difendere i magistrati e la Costituzione stessa”. Così una signora, uno dei contestatori del premier Silvio Berlusconi, ai giornalisti dopo che il gruppo degli stessi contestatori, silenziosi, è stato allontanato da via Freguglia a Milano davanti all’ingresso del Tribunale dove è in corso l’udienza Mediatrade che vede imputato il premier Berlusconi. Durante l’allontanamento dello sparuto gruppo dei contestatori ci sono state tensioni tra gli stessi anziani manifestanti e le forze dell’ordine che per motivi di ordine pubblico, a quanto si è appreso, hanno allontanato il gruppetto ‘anti premier’ che era a pochi metri dai sostenitori del premier che in una quindicina sono ancora davanti all’ingresso del palazzo di Giustizia in via Freguglia. “Volevo restare lì – dice un’altra donna – ma mi hanno impedito di arrivare davanti all’ingresso del tribunale, chi voleva passare è stato portato via. Ormai a Milano diventa difficile esprimere un’opinione a favore della Magistratura e parlare della Costituzione è diventata una cosa trasgressiva da condannare”.(ANSA).
FL/KO S0A QBXB