Televisione

02 maggio 2011 | 13:53

TV: RANIERI COMPIE 60 ANNI E SI REGALA “NAPOLI MILIONARIA” SU RAIUNO

TV: RANIERI COMPIE 60 ANNI E SI REGALA “NAPOLI MILIONARIA” SU RAIUNO

ROMA (ITALPRESS) – Domani Massimo Ranieri compie 60 anni e, forse per caso forse no, mercoledi’ 4 maggio (in prima serata) Raiuno manda in onda ‘Napoli milionaria’, secondo di quattro capolavori di Eduardo De Filippo portate in tv dall’attore-cantante (qui anche regista) con il progetto ‘Tv che si fa teatro’. “Da attore e regista, il regalo piu’ bello per il compleanno sarebbe ricevere la telefonata del direttore di Raiuno Mauro Mazza che mi comunica il successo della serata come ha fatto il giorno dopo ‘Filumena Marturano’” ammette Ranieri. Che, alla domanda d’obbligo sui sogni ancora custoditi nel cassetto nonostante una carriera trionfale, risponde: “Di sogni ne ho talmente tanti ancora che non riesco nemmeno a chiudere il cassetto. Il primo, pero’, e’ quello di portare in scena, da regista, la trilogia di Cechov ‘Zio Vania’, ‘Tre sorelle’ e ‘Il giardino’. Se dovessi riuscirci, sara’ stato anche grazie ad Eduardo che, con questa esperienza della tv che si fa teatro, mi ci sta portando per mano”. Dei quattro lavori di Eduardo, infatti, Ranieri cura anche la regia teatrale, mentre quelle televisiva e’ affidata a Franza Di Rosa. In ‘Napoli milionaria’, oltre ad essere l’autore dell’adattamento italiano insieme a Gualtiero Peirce, veste anche i panni del protagonista, quel Gennaro Jovine che, nella Napoli delle seconda guerra mondiale, torna dalla prigionia e trova la sua famiglia moralmente devastata: Amalia, la moglie (interpretata da Barbara De Rossi), fa affari alla borsa nera, riducendo in miserie la povera gente; il figlio Amedeo e’ diventato un ladruncolo d’auto e la figlia e’ ad un passo dal diventare una prostituta.
(ITALPRESS) – (SEGUE).
tl/mgg/red 02-Mag-11 14:32
TV: RANIERI COMPIE 60 ANNI E SI REGALA “NAPOLI MILIONARIA” SU RAIUNO-2-

“Gennaro Jovine e’ un gigante, un piccolo gigantesco eroe” dice Ranieri a proposito dell’autore di una delle battute piu’ celebri di Eduardo, ‘Ha da passa’ ‘a nuttata’. Poi aggiunge: “Jovine e’ un personaggio meraviglioso, uomini come non se ne trovano piu’. Mi ricorda mio padre, la sua pulizia sentimentale, intellettuale e morale che ha avuto per tutta la vita. E’ un gigante in mezzo a questi pigmei che vede il crollo dei sentimenti negli amici e, soprattutto, nella moglie e nei figli ma che, proprio grazie ai valori in cui crede e alla sua pulizia, riesce a scacciare i demoni e a rimettere insieme i pezzi”. Su Amalia, Ranieri aggiunge: “Su di lei ho calcato la mano rispetto all’originale. Se esistesse oggi, probabilmente sarebbe una che manda i suoi ragazzini a spacciare cocaina fuori alle scuole. E’ dura e senza ideali, una donna terribile che ho amato, odiandola, mentre la costruivamo. Per Barbara De Rossi ho voluto un trucco che ricordasse la Joan Crawford terribile del libro ‘Cara mammina’ scritto dalla figlia”. Poi un accenno alla modernita’ di ‘Napoli milionaria’: “E’ il capolavoro di Eduardo. Ed e’, purtroppo, terribilmente attuale, sembra che questa ‘nuttata’ non passi mai”.
Chiamata direttamente in causa, la De Rossi definisce la ‘sua’ Amalia “un personaggio molto difficile. La cosa piu’ complicata per me, che ho sempre fatto personaggi passionali, e’ stato togliere il cuore, mettere da parte i sentimenti”. Dopo ‘Napoli milionaria’, sara’ la volta di ‘Sabato, Domenica e Lunedi”: “Non a caso, e’ la commedia piu’ cecoviana di Eduardo” osserva Ranieri che iniziera’ le prove alla fine di agosto e che, sul compleanno di domani, afferma: “Un bel traguardo. Come si dice spesso in questi casi, pero’, non mi li sento, tale e’ l’entusiasmo con cui ogni giorno affronto la vita. Li vivo con lo spirito di un ragazzino che, ringraziando Dio, ha il privilegio di fare una cosa che mi piace”. Dopo ‘Napoli milionaria’ (le cui musiche sono di Ennio Morricone) e ‘Sabato, Domenica e Lunedi”, a chiudere il progetto sara’ ‘Questi fantasmi’. Per il direttore di Raiuno Mauro Mazza “‘Filumena Marturano era stata una scommessa vinta in un’azienda che fa fatica a programmare. ‘Napoli Milionaria’ e’ un regalo che facciamo al nostro essere servizio pubblico”.
(ITALPRESS).
tl/mgg/red 02-Mag-11 14:32