New media, TLC

06 maggio 2011 | 11:32

Tlc: Italia nella “lista nera” Usa sulla pirateria digitale

06 May 2011 12:25 CEDT Tlc: Italia nella “lista nera” Usa sulla pirateria digitale

ROMA (MF-DJ)–L’Italia fa il suo ingresso per la prima volta nella “watch list” dei paesi ad alto rischio pirateria dell’Office of the United States Trade Representative.

L’Italia, si legge in una nota, si trova affiancata a Paesi come Bielorussia, Bolivia, Brasile, Brunei, Colombia, Costarica, Repubblica Dominicana, Ecuador, Egitto, Finlandia, Grecia, Guatemala, Giamaica, Kuwait, Malaysia, Messico, Norvegia, Peru’, Filippine, Romania, Spagna, Tagikistan, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Uzbekistan, Vietnam.

“Certo non siamo in una bella compagnia -commenta Tullio Camiglieri, coordinatore del Centro Studi per la protezione dei diritti degli autori e della liberta’ di informazione- Il nostro Paese non ha bisogno di primati di questo genere. Al contrario, in una situazione in cui l’impatto economico della pirateria e’ stimato intorno a 500 milioni di euro persi per i canali legali, con un’incidenza che dal 2009 al 2011 e’ cresciuta del 5% e con un totale di 384 milioni di atti di pirateria audiovisiva, non si puo’ piu’ aspettare ed e’ necessario agire subito”. com/ren

(END) Dow Jones Newswires

May 06, 2011 06:25 ET (10:25 GMT)

Copyright (c) 2011 MF-Dow Jones News Srl.