Editoria

09 maggio 2011 | 11:05

GIORNALISTI: E’ MORTO IGNAZIO CONTU

GIORNALISTI: E’ MORTO IGNAZIO CONTU
ROMA
(ANSA) – ROMA, 9 MAG – E’ morto questa notte a Roma, al policlinico Gemelli, il giornalista parlamentare Ignazio Contu. Nato nel 1930 a Cagliari, Contu ha cominciato prestissimo la professione. A soli vent’anni gli è stata affidata dall’editore De Fonseca la direzione della rivista scientifica Scienza e Vita che era stata fondata dal padre Rafaele, anche lui giornalista e divulgatore scientifico al quale si devono la traduzione italiana delle principali opere di Einstein e Paul Valery. Alla fine degli anni cinquanta Contu si dedica al giornalismo politico scrivendo per molti anni la nota politica de Il Tempo e La Notte. Negli anni settanta diventa direttore de Il Settimanale del gruppo Rusconi di cui poi sarà  direttore editoriale. Terminata questa esperienza, riprende a scrivere pubblicando commenti ed interviste politiche per La Domenica del Corriere e Gente. E proprio in occasione di una intervista incontra Amintore Fanfani il quale gli propone di diventare portavoce nel governo che il senatore a vita forma nel 1983. Contu, che era di estrazione liberale, accetta l’incarico e comincia una collaborazione ventennale con Fanfani il quale lo nomina portavoce del Senato per due legislature. Contu è di nuovo alla presidenza del Consiglio nel 1995 come consigliere politico del presidente Lamberto Dini. Al termine di questa collaborazione torna alla divulgazione scientifica fondando la rivista Telema, dedicata allo sviluppo della telematica ed al rapporto tra la tecnologia ed i mezzi di comunicazione di massa. Temi trattati con rigore da intellettuali come Tullio De Mauro, Marshall Blonsky, Derrick De Kerckhove, Oreste Del Buono, Nicholas Negroponte, Vittorio Mathieu, Umberto Eco, Giuliano Amato. Per questa nuova avventura, alla quale collaborano intellettuali e studiosi, Contu riceve il premio San Vincent per il giornalismo. Negli ultimi anni della sua carriera, insieme a Ettore Bernabei, Gaetano Gifuni, Cesare Cursi e Lamberto Cardia, Ignazio Contu dà  vita alla fondazione Amintore Fanfani. Nel 2006 gli è stata conferita la cittadinanza onoraria di Tortolì, comune dell’Ogliastra da cui proveniva la sua famiglia.(ANSA).
COT/ S0A QBXB