Televisione

10 maggio 2011 | 11:40

Napoli 2011/ Lettieri diserta confronto tra candidati in tv

Napoli 2011/ Lettieri diserta confronto tra candidati in tv

Morcone: Ha paura. De Magistris: Temeva domanda su camorra

Napoli, 10 mag. (TMNews) – Doveva essere un faccia a faccia a tre, ma si è rivelato un confronto a due dal momento che il candidato a sindaco di Napoli del Pdl, Gianni Lettieri, era assente al confronto televisivo organizzato da Sky Tg24 al quale erano stati invitati i probabili candidati al ballottaggio in città . Al posto del’ex presidente dell’Unione industriali di Napoli una sedia vuota sulla quale campeggiava un cartello bianco con impresso il suo nome a caratteri neri. Il confronto, dunque, si è svolto soltanto tra Mario Morcone (Pd e Sel) e Luigi De Magistris (Idv e Federazione della sinistra). I telespettatori potranno assistere al dibattito oggi alle 16 e in replica alle 22 oppure all’una di questa notte o alle 11 di domani. Ma se dallo staff di Lettieri spiegano che il candidato del centrodestra fin dall’inizio della campagna elettorale ha preferito incontrare i cittadini piuttosto che farsi intervistare dai giornalisti con gli altri aspiranti sindaco, Morcone e De Magistris non risparmiano critiche. “Lettieri ha paura, sa che andrà  al ballottaggio con me e copia Berlusconi – ha detto Morcone – che non vuole mai affrontare, come in tutto il mondo democratico, un confronto televisivo”. Il prefetto ha poi aggiunto: “È avvilente, si parla dei problemi di Napoli in un momento difficile per la città , in una emittente importante che ha organizzato confronti con regole correttissime. L’assenza di Lettieri – ha concluso – è una mancanza di rispetto per i cittadini”. Non è meno critico l’ex pm de Magistris: “Lettieri è sfuggito al confronto di oggi perché temeva soprattutto la domanda relativa alle infiltrazioni camorristiche nelle liste che lo sostengono e perché – ha aggiunto – non dispone di un programma vero di amministrazione della città  in quanto – ha concluso De Magistris – la sua candidatura è solo di facciata. Il vero candidato del Pdl è, infatti, Nicola Cosentino”.

Psc/Ral

101238 mag 11

101232 mag 11