TECNOLOGIA: PROGETTO UE DA 1 MLD PER ELETTRONICA DEL FUTURO

TECNOLOGIA: PROGETTO UE DA 1 MLD PER ELETTRONICA DEL FUTURO
(NOTIZIARIO SCIENZA E TECNICA)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 MAG – La Commissione Europea ha lanciato un progetto pilota sull’elettronica del futuro. Il progetto, chiamato ‘Conceptgraphene’, punta a sviluppare le applicazioni del grafene, il materiale ottenuto dalla grafite e che promette di rivoluzionare diversi settori, dall’informatica alle telecomunicazioni. L’iniziativa ha una durata prevista di 10 anni, con un investimento stimato in un miliardo di euro. L’obiettivo è ottenere innovazione tecnologica e sviluppo economico basati sulla tecnologia del grafene e di altri materiali bi-dimensionali. Secondo Vincenzo Palermo, ricercatore del Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr) e uno dei proponenti dell’iniziativa: “il grafene rivoluzionerà  l’informatica e le telecomunicazioni; utilizzando dispositivi a basso costo, display flessibili e touch screen basati su grafene integrato nella plastica, avremo la possibilità  di includere dati e informazione in ogni oggetto attualmente incompatibile con la tecnologia a base di silicio”. Il grafene, un foglietto di atomi di carbonio, spiegano gli esperti, è più resistente dell’acciaio, ma leggero e flessibile, inoltre, conduce elettroni molto più velocemente del silicio che attualmente è uno dei materiali più usati nell’elettronica. Le proprietà  uniche di questo materiale, proseguono gli esperti, possono creare innovazione in svariati settori: dai nuovi prodotti elettronici trasparenti e flessibili a biosensori, fino a materiali compositi ultraleggeri per auto e aerei.(ANSA).
Y75-BG/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci