New media, TLC

12 maggio 2011 | 9:56

FACEBOOK: AUSTRALIA; PLANKING ULTIMO GRIDO, UN ARRESTO

FACEBOOK: AUSTRALIA; PLANKING ULTIMO GRIDO, UN ARRESTO

SYDNEY
(ANSA) – SYDNEY, 12 MAG – Giro di vite della polizia in Australia contro il planking (letteralmente: fare la tavola), ultimo grido fra i cultori dei siti sociali in internet, nel quale i partecipanti si stendono bocconi in ambientazioni differenti e spesso pericolose, per poi condividere le immagini su Facebook. Un giovane di 20 anni è stato arrestato la scorsa notte a Gladstone, in Queensland, quando è stato scoperto disteso sul tetto di un’auto della polizia che stava per partire. Dovrà  comparire in tribunale con l’accusa di ‘trovarsi in un locale di polizia senza motivo lecito’. Il sergente di polizia Matthew Russell si dice preoccupato per il comportamento sempre più diffuso, che non sarà  tollerato. “L’attività  è pericolosa, poiché i sostenitori del movimento cercano di superarsi l’un l’altro stendendosi su strutture e in posizioni precarie. Oltre alla violazione di domicilio se entrano in una proprietà  senza permesso, saranno passibili di ‘attivita’ ad alto rischio non autorizzatà . Il gruppo Planking Australia su Facebook ha già  più di 8700 sostenitori e mostra immagini di entusiasti, fra cui una di un uomo disteso bocconi su rotaie ferroviarie. Ma i planker accusano la polizia di esagerare, come tale Michael Brannon, che difende lo ‘sport’ come un divertimento innocuo, aggiungendo che la polizia perde tempo invece di arrestare i criminali. (ANSA).
XMC/ S0B QBXB