GIOVANI: DE BORTOLI “SI RIBELLINO, SETTANTENNI MOLTO ATTIVI IN POLITICA”

GIOVANI: DE BORTOLI “SI RIBELLINO, SETTANTENNI MOLTO ATTIVI IN POLITICA”

LA BAGNAIA (SIENA) (ITALPRESS) – “In questo sondaggio mi ha colpito la mancanza di un’indagine sui settantenni e sugli ottantenni che viceversa mi sembrano siano molto attivi nella politica italiana…”. Lo ha detto il direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli, commentando il sondaggio presentato dall’Eurisko per la settima edizione del convegno dell’Osservatorio Permanente dei Giovani Editori svolto sui giovani lettori di quotidiani in Italia. Poi il direttore del quotidiano di via Solferino ha aggiunto: “La societa’ italiana e’ immobile. Non c’e’ un cambio generazionale, sia un politica come nel giornalismo, e spesso i giovani sono vissuti come ospiti indesiderati, sono vissuti come un problema e non una risorsa. E mi meraviglio come mai non si ribellino”.
(ITALPRESS).
vas/sat/red 13-Mag-11 11:05

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari