Televisione

13 maggio 2011 | 11:26

RAI: SGARBI “HO SCRITTO AL DG LEI, CONTRATTO NON RISPETTATO”

RAI: SGARBI “HO SCRITTO AL DG LEI, CONTRATTO NON RISPETTATO”

ROMA (ITALPRESS) – “Dopo una riflessione notturna, ho valutato che la richiesta insistente di registrare uno spot e non averlo ancora visto in onda facciano pensare a una strategia di boicottaggio quasi per ritorsione nei confronti del dg Mauro Masi che aveva entusiasticamente approvato il programma, la scaletta della prima puntata e la promozione concordata, come in un esplicito articolo del contratto”. E’ quanto si legge in una nota di Vittorio Sgarbi che aggiunge: “Ma, al di la’ dei sospetti, mi sembra evidente che la richiesta di registrazione sia un atto di sfiducia, una forma di controllo e di limitazione della liberta’espressiva con la possibilita’ di censura in perfetto contrasto con la reiterata indicazione da parte del dg Masi e del direttore Mazza di andare in diretta. In nessuna conversazione infatti con i dirigenti della Rai e col produttore Ballandi si e’ mai valutata l’opportunita’ di registrare le puntate. Contro ogni accordo contratto con il dg in piena lealta’ e collaborazione appare oggi voler non essere rispettato in contrasto con un fondamentale codice dentologico morale e civile tra le parti, ho per questo ritenuto di scrivere una lettera al dg dott.ssa Lei di cui rendero’ noto il contenuto nelle prossime ore per chiarire la mia posizione”.
(ITALPRESS).
mgg/com 13-Mag-11 12:20