CINEMA/BOX OFFICE: LE SPIE DI RED BATTONO THOR E RINCORRONO VIN DIESEL

CINEMA/BOX OFFICE: LE SPIE DI RED BATTONO THOR E RINCORRONO VIN DIESEL
(ASCA) – Roma, 16 mag – Le spie di Red battono Thor e rincorrono Vin Diesel al Box Office. ”Red”, storia di spie in pensione che tornano sul campo, con Bruce Willis, e’ il piu’ visto tra i film appena usciti nel week end e in classifica e’ il secondo dopo Fast & Furious 5. ”Red” e’ anche la seconda media a copia dopo ”Fast Five”. Al quarto l’altro film appena uscito ”Beastly”. Niente da fare per il thriller ”Con gli occhi dell’assassino” che apre con appena 200 mila euro d’incasso. Incasso ultimi film usciti (Dati Cinetel). 1) Red, 1,2 mln euro. 2) Beastly, 756 mila euro. 3) Con gli occhi dell’assassino, 200 mila euro. 4) Un perfetto gentiluomo, 57 mila euro. 5) Uomini senza legge, 34 mila euro. 6) Il mercante di stoffe, 5 mila euro. Incasso week end dal 13/05/2011 al 15/05/2011 (Dati Cinetel). 1) Fast & furious 5 (Fast Five), 2.011.971 euro (incasso totale 8.518.065). 2) Red, 1.083.404 euro (incasso totale 1.299.387). 3) Thor, 727.455 euro(incasso totale 6.986.848). 4) Beastly 616.579 euro (incasso totale 756.293). 5) Rio, 286.508 euro (incasso totale 6,474.800). 6) Come l’acqua per gli elefanti, 277.548 euro (incasso totale 858,569). 7) Habemus papam, 277.416 euro (incasso totale 5.202.183). 8) Source code, 212.898 euro (incasso totale 1.736.164). 9) Machete, 211.583 euro (incasso totale 792.663). 10) Con gli occhi dell’assassino, 188.036 euro (incasso totale 200.396).
cm/sam/lv

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo