GIAPPONE: DOPO SISMA MEDICI CURANO MALATI CON TWITTER

GIAPPONE: DOPO SISMA MEDICI CURANO MALATI CON TWITTER
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 MAG – Quante compresse prendere, di mattina o di sera, prima o dopo i pasti e soprattutto dove trovare i farmaci, in un Paese devastato dal terremoto come il Giappone. A queste domande hanno risposto i medici nipponici su Twitter. Il sisma ha messo ko le reti telefoniche ma non i collegamenti internet e i medici hanno comunicato con i loro pazienti, soprattutto con i malati cronici, grazie ai cinguettii di Twitter. La rivista scientifica Lancet, secondo quanto riportato dalla Bbc online, ha pubblicato molte lettere di medici giapponesi che hanno descritto lo stato del servizio sanitario all’indomani del terremoto e dello tsunami e tutti concordavano nel riconoscere una funzione cruciale ai social network. Nella sezione della corrispondenza di Lancet, ci sono le testimonianze dei dottori Yuichi, Tamura e Keiichi Kukuda, del dipartimento di cardiologia della Keio University di Tokyo che hanno comunicato attraverso Twitter con i loro pazienti con ipertensione polmonare e sono riusciti a fargli avere notizie su dove acquistare i farmaci. Questi ‘tweet’ sono stati subito diffusi attraverso le reti dei pazienti e in molti hanno potuto proseguire con i loro trattamenti essenziali. (ANSA).
Y63-MRB/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci