New media, TLC

19 maggio 2011 | 10:16

AT&T: corteggia Silicon Valley per supporto ad acquisto T-Mobile Usa (Wsj)

19 May 2011 11:11 CEDT AT&T: corteggia Silicon Valley per supporto ad acquisto T-Mobile Usa (Wsj)

MILANO (MF-DJ)–I manager di AT&T Corp. hanno corteggiato questa settimana i gruppi tecnologici e le principali societa’ venture-capital della Silicon Valley nel tentativo di ricevere supporto per la proposta di acquisizione da 39 mld usd di T-Mobile Usa, divisione di Deutsche Telekom. AT&T spera, se non proprio di ricevere pieno sostegno, almeno di non doversi scontrare con l’opposizione della Silicon Valley, adesso che il Dipartimento di Giustizia e la Commissione Federale delle Comunicazioni cominciano a studiare a fondo la transazione proposta dal gruppo. Nello specifico, le autorita’ potrebbero sollevare dubbi sull’impatto che l’acquisizione avrebbe sulla patria delle aziende del mondo tecnologico, da sempre fonte principale di innovazione.Una delegazione di AT&T, capeggiata dal vice presidente esecutivo James Cicconi e dal Chief Technology Officer John Donovan, ha discusso per circa due ore con i manager di almeno 10 grandi societa’ tecnologiche, ha dichiarato una fonte vicina alla situazione. Tra i partecipanti Kleiner Perkins Caufield & Byers e Google Ventures.Tra le preoccupazioni della Silicon Valley in merito al deal ci sono il potenziale impatto sulle frequenze e sull’innovazione e l’apertura delle reti wireless, spiega la fonte. Qualcuno teme che i programmi di data-service potrebbero divenire piu’ costosi se AT&T riuscisse a inglobare T-Mobile Usa.I manager di AT&T sostengono invece che la maggior parte delle applicazioni wireless e dei programmi sviluppati nella Silicon Valley necessitano di una larghezza di banda maggiore e che l’accordo rappresenta la strada migliore per rafforzare la rete di AT&T. red/est/ria

(END) Dow Jones Newswires

May 19, 2011 05:11 ET (09:11 GMT)