Televisione

19 maggio 2011 | 11:53

RAI: SGARBI; RAO (UDC), SOSPENSIONE DECISIONE OBBLIGATA

RAI: SGARBI; RAO (UDC), SOSPENSIONE DECISIONE OBBLIGATA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 19 MAG – “La decisione assunta dalla Rai dopo il flop di ascolti della prima puntata era obbligata”. Il capogruppo dell’Udc in Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Rao, commenta così la sospensione del programma di Vittorio Sgarbi. “La trasmissione – prosegue l’esponente centrista – non era altro che una versione allungata per tre ore di ‘Sgarbi quotidiani’, un format che certamente ha un suo pubblico, ma che non coincide con quello della prima serata di Raiuno. Ma questo per la Rai non era difficile prevederlo”. “Resta il dubbio – conclude Rao – di quanto sia costata e quanto ancora costerà  all’azienda questa operazione e se è vero che solo la scenografia, che difficilmente potrà  essere riutilizzata, sia costata quasi un milione di euro. Su questo la Rai deve fare chiarezza, specificando, come prevede il Contratto di servizio, se si tratta di risorse derivanti dal canone o dalla raccolta pubblicitaria, cioé se è denaro pubblico o un investimento commerciale sbagliato. Tuttavia, l’intervento immediato e senza aspettare altre puntate è comunque apprezzabile e significativo”. (ANSA).
COM-SAM/ S0A QBXB