Televisione

19 maggio 2011 | 17:04

RAI: GIRO (PDL), ANOMALO SOSPENDERE PROGRAMMA SGARBI

RAI: GIRO (PDL), ANOMALO SOSPENDERE PROGRAMMA SGARBI
(AGI) – Roma, 19 mag – “Premesso che sono fra quelli che hanno contribuito alla bocciatura della prima puntata di Vittorio Sgarbi non avendola potuto vedere per impegni elettorali, considero tuttavia anomala la sospensione del programma. A tanti spettacoli e programmi della Rai, anche di dubbio gusto, e’ stata concessa almeno una seconda chance e penso che non vi sia una logica economica che non consentisse la messa in onda della seconda puntata anche considerando il forte investimento fatto per realizzare il programma. Conosco l’assoluta serieta’ di Lorenza Lei che considero un dirigente formidabile e spero che l’insuccesso di Vittorio Sgarbi non produca in Rai il convincimento che la cultura non conquisti audience perche’ non e’ cosi’. Ci sono stati e ci sono ancora programmi seri che riscuotono successo di pubblico basta saperli fare bene. Le parole di Sgarbi da un lato le condivido pienamente quando dice che e’ una vergogna che molti programmi Rai, soprattutto nella fascia pomeridiana, dedicano ore di trasmissioni per morbose ricostruzioni dell’ultimo caso di ammazzamento e sui reality show, dall’altro lato pero’ mi preoccupano quando insiste nel dire, naturalmente rammaricandosi, che in rai non e’ possibile fare cultura. Se fosse vero e se il destino della rai e’ proporre programmi morbosi e idioti allora sarebbe meglio venderla ai privati in blocco”. Lo afferma Francesco Giro, sottosegretario ai Beni culturali.(AGI) Mal