Borsino dei direttori

20 maggio 2011 | 10:10

direttore del ‘Riformista’

E così Emanuele Macaluso torna a Botteghe oscure. Anche se quella che fu la sede e il monumento del Partito comunista a cui si iscrisse ancora imberbe è stata ora trasfigurata in un condominio di lusso, e al piano terra, dove un tempo vivacchiava la libreria Rinascita, ora è piazzata la sede del quotidiano Il Riformista che il migliorista ha deciso di prendere per i capelli prima che affoghi definitivamente nel mare magnum e crudele dell’editoria italiana. Ottantasette anni compiuti il 21 marzo scorso, Macaluso ha sempre mantenuto la costante e lucida capacità  di interagire con il presente senza restare mummificato nel passato, ma anche senza, per questo, gettare alle ortiche il proprio patrimonio culturale, politico ed etico.
L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 417 – maggio 2011