TV:DI PIETRO, BERLUSCONI NON INTERFERISCA SCELTE COMMERCIALI

TV:DI PIETRO, BERLUSCONI NON INTERFERISCA SCELTE COMMERCIALI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 25 MAG – Silvio Berlusconi faccia approvare una norma per impedire a se stesso “l’esclusione di qualsiasi tipo di ingerenza in ordine alle scelte commerciali compiute dalle emittenti televisive private”. E’ questa la proposta fatta da Antonio Di Pietro in un’interrogazione rivolta allo stesso premier e al ministro Tremonti. Nel documento ispettivo si fa cenno alla vicenda di “Current tv”, fondata nel 2005 da Al Gore. Per il leader dell’Idv è “un’alternativa alle forme tradizionali di informazione con l’obbiettivo di democratizzare lo scenario televisivo attraverso nuovi strumenti partecipativi”. L’ex pm ricorda che Al Gore ha pubblicamente affermato che Sky avrebbe “ricevuto forti pressioni da persone vicine al presidente del Consiglio per bloccare programmi sgraditi, cosa che puntualmente è avvenuta”. Per Di Pietro non può essere solo una coincidenza che Murdoch abbia preanunciato il blocco di “Current Tv” proprio nell’imminenza di due nuovi programmi: “Passaparola” di Marco Travaglio e “Fuoriluogo” di Luca Telese.(ANSA).
CSS/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi