Muy confidencial

30 maggio 2011 | 16:01

Nuovo assetto organizzativo a Mediaset

Mediaset per ottimizzare risorse e competenze ha varato un nuovo assetto organizzativo. Giovanni Modina, già  vicedirettore generale Contenuti di Rti, assume il ruolo di vicedirettore generale Gestione Diritti alle dirette dipendenze dell’amministratore delegato Marco Giordani. Modina gestirà  tutto il lavoro delle acquisizioni di film, serie, calcio e sport decidendo il volume degli approvvigionamenti e il fabbisogno delle diverse reti. Nasce una nuova casella aziendale che assorbe e potenzia la vecchia direzione Acquisti Diritti per adeguarsi   alla dimensione del gruppo     (tre reti analogiche, una ventina di canali con i cinque digitali free e la batteria a pagamento di Mediaset Premium).
Federico Di Chio, già  vicedirettore del Business Pay ( cioè Mediaset Premium), sostituisce Modina, nel ruolo di vicedirettore generale Contenuti di Rti,   diventando il braccio destro del direttore generale Alessandro Salem. Di Chio, che è stato anche   direttore marketing di Rti e amministratore delegato di Medusa, avrà  tra l’altro la responsabilità  del coordinamento dei palinsesti di Canale 5, Italia 1 e Rete .
Nell’area della pay-tv Marco Leonardi, direttore Contenuti   Marketing Premium e vice di Di Chio, prende il suo posto   rispondendo direttamente al direttore Business Pay Franco Ricci.
E   infine Guido Barbieri,   lasciata la direzione Acquisti Diritti     è stato nominato direttore del Progetto Elettronica Industriale Towers alle dirette dipendenze di Giordani.   A Barbieri sono affidate le operazioni di integrazione industriale tra Elettronica industriale e Dmt per dar vita alla nuova società  delle     infrastrutture delle reti di trasmissione.