OMS:TELEFONINI;MOIGE,DOBBIAMO DIFEDERE SALUTE NOSTRI FIGLI

OMS:TELEFONINI;MOIGE,DOBBIAMO DIFEDERE SALUTE NOSTRI FIGLI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 01 GIU – “La notizia dello studio condotto da un gruppo di esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità  sulla possibile correlazione tra cellulari e cancro, riporta l’attenzione su un tema estremamente importante e attuale quale é quello del corretto uso dei cellulari, che continua troppo spesso a essere ignorato”. Queste le parole di Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige (Movimento genitori). “Certamente, l’utilizzo smodato che si fa dei cellulari può avere effetti nocivi per la salute – prosegue la responsabile – pertanto sarebbe auspicabile ricorrere ad alcuni accorgimenti, come l’uso maggiore degli auricolari o la riduzione del tempo delle chiamate, soprattutto per quel che riguarda i minori”. “I cellulari, infatti, sono entrati a far parte prepotentemente della quotidianità  delle famiglie e se da un lato hanno aumentato esponenzialmente le possibilità  di allargare gli orizzonti comunicativi, dall’altro rischiano di nascondere nuovi pericoli non solo di salute fisica, ma anche di tipo sociale, soprattutto per i più piccoli. Basti pensare all’adescamento tramite sms o alla navigazione involontaria su siti pornografici, fenomeni che stanno prendendo sempre più piede e che, ormai, non possono essere più trascurati”. “Il telefonino – conclude Scala – è uno strumento utile, ma non bisogna mai sottovalutare le gravi conseguenze che possono derivare da un suo uso non corretto”. (ANSA)
Y87-MRB/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci