New media

03 giugno 2011 | 10:01

Facebook: le email di Paul Ceglia sono contraffatte

03 Jun 2011 10:49 CEDT Facebook: le email di Paul Ceglia sono contraffatte

MILANO (MF-DJ)–Facebook ha risposto alle accuse di un uomo che sostiene di avere un’importante quota nella societa’ dei social network e che considera i documenti chiave del caso una “falsificazione amatoriale”. Facebook descrive Paul Ceglia, l’uomo che sta richiedendo un risarcimento, come “un criminale e un truffatore che ha passato gli ultimi dieci anni della sua vita a imbrogliare la gente”.

Gli avvocati che difendono Ceglia affermano che “il loro assistito e’ in disaccordo con le opinioni riportate nella notifica” e che Facebook “non ha esaminato l’attuale contratto in questione o nessuna delle altre prove pertinenti”.

Ceglia nel 2010 ha affermato che Mark Zuckerberg, fondatore e Ceo di Facebook, ha siglato un contratto nel 2003 che gli dava una quota nella societa’. In qualita’ di contraente, lui aveva deciso di investire 1.000 usd nello sviluppo di un sito “facebook”.

Lo scorso aprile, Ceglia ha rettificato la propria denuncia e ha incluso le email scambiate fra lui e Zuckerberg. Stando alla denuncia, Ceglia era d’accordo ad avviare una “proprieta’ 50/50″.

Facebook risponde all’accusa, dichiarando che il contratto e le email sono contraffatte e che Ceglia stia “perpetrando una frode in tribunale”.

La societa’ di social network ha assunto un esperto di autenticazione dei documenti, che ha riscontrato molti segni di frode sul contratto come la diversa formattazione e impaginazione fra la prima pagina e le restanti. red/est/ant

(END) Dow Jones Newswires

June 03, 2011 04:49 ET (08:49 GMT)