RAI/SANTORO: CAPEZZONE, NE’ CENSURA NE’ LIBERAZIONE. E’ SOLO MERCATO

RAI/SANTORO: CAPEZZONE, NE’ CENSURA NE’ LIBERAZIONE. E’ SOLO MERCATO
(ASCA) – Roma, 7 giu – La vicenda che vede protagonsita Michele Santoro e’ solo un’operazione di mercato. Lo sostiene in una nota Daniele Capezzone, portavoce Pdl. ”Sbaglia chi, a sinistra, dinanzi alla scelta di Michele Santoro e della Rai di separare i rispettivi percorsi, grida alla ”censura”, come se Santoro (e solo Santoro) fosse il termometro della liberta’ d’espressione in Italia”, dice Capezzone. Cosi’ come, continua, ”sbaglia anche chi, a destra, grida alla ”liberazione” da Annozero. Com’e’ noto, non sono affatto un fan di Santoro, e non ritengo che la sua linea politico-editoriale corrisponda a un modello di servizio pubblico, ma sarebbe ipocrita dire che l’unico caso di faziosita’ in Rai sia quello di Santoro”. C’e’ invece, conclude, ”solo da prendere atto di una scelta di mercato (e, da liberale, considero il mercato un luogo positivo per antonomasia), che offrira’ a Michele Santoro una cospicua liquidazione e – immagino – nuove gratificanti opportunita’ professionali”.
com-fdv /com-fdv /com-fdv

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi