Rai/ Usigrai: Inaccettabile baratto risorse-libertà  editoriali

Rai/ Usigrai: Inaccettabile baratto risorse-libertà  editoriali
Verna: Vertici aziendali non devono abboccare

Roma, 8 giu. (TMNews) – “Dalla lettura dei giornali emerge uno scenario che ha le solite tinte fosche degli editti da quello bulgaro in poi.Una sorta di baratto per noi inaccettabile fra interventi dovuti per garantire risorse adeguate (aumento del canone e/o misure per impedirne l’evasione) e le libertà  editoriali ed autoriali”. Lo dichiara Carlo Verna, segretario Usigrai.
“Insomma – conclude – con Santoro che va via staremmo sulla strada giusta per avere quel che serve come il pane al servizio pubblico,ma occorrerebbe uno sforzo in più’: sacrificare qualche altro nome sgradito al Sovrano,almeno uno tra Floris,Gabanelli o Fazio,meglio se va via Ruffini.Sarebbe un ricatto inaccettabile con annesso un cavallo di Troia.La credibilità  di un’ offerta plurale vale molto più di risorse indispensabili e dovute , ma assegnate con così disdicevole meccanismo. Siamo certi che i vertici aziendali non abboccheranno”, conclude.

Red/Mdr

081413 giu 11

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi