TV: ALLA RAI IN ESCLUSIVA GLI EUROPEI DI CALCIO UEFA 2012

ROMA (ITALPRESS) – La Uefa ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo di esclusiva con la Rai per i diritti di trasmissione in Italia di tutte le 31 partite degli Europei di calcio Uefa 2012. La Rai assicurera’ la trasmissione in diretta delle partite sui propri canali di Rai1 e Rai2, integrata da un pacchetto di rubriche dedicate e di programmi di highlights, garantendo in tal modo un’ampia esposizione televisiva in chiaro del Torneo in Italia. Inoltre la Rai offrira’ servizi internet e di telefonia mobile sia in diretta, che on-demand. La Rai ha inoltre acquistato i diritti di trasmissione relativi agli Europei di calcio Uefa Under 21. Commentando l’assegnazione dei diritti televisivi, Guy-Laurent Epstein, Direttore Marketing della Uefa Eventi SA, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di continuare la collaborazione con la Rai, il nostro partner televisivo italiano di lunga data per gli Europei di calcio Uefa. La Rai vanta un’esperienza eccezionale nella trasmissione dei piu’ importanti eventi sportivi internazionali ed e’ la casa ideale degli Europei di calcio Uefa 2012. Ai tifosi italiani del calcio sara’ offerta una piattaforma multimediale straordinaria ed una esperienza televisiva unica”. Per Giuseppe Pasciucco, Direttore Diritti sportivi Rai, “anche noi esprimiamo la soddisfazione e un particolare ringraziamento a Uefa per aver confermato Rai quale broadcaster ufficiale dei due piu’ importanti eventi sportivi europei che vedono la partecipazione delle squadre nazionali di calcio. Rai e’ inoltre lieta di adempiere alla propria missione di servizio pubblico offrendo ancora una volta ai telespettatori la visione multipiattaforma di due tornei Premium che tradizionalmente appassionano il pubblico sportivo italiano”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi