Telecom I.: Asati, Stato lasci liberta’ investire su Ngn

ROMA (MF-DJ)–Asati ritiene che la strategia di Telecom Italia sulla rete Ngn a larga banda sia senza dubbio condivisibile. “Lasciamo libera Telecom Italia di portare avanti autonomamente il proprio piano industriale nell’interesse dell’azienda, dei suoi azionisti e del Paese” afferma Franco Lombardi, presidente degli azionisti di Telecom I. Riuniti in Asati. “L’iniziativa del Tavolo Romani non ha precedenti. Nessun Paese al mondo obbliga i privati a consorziarsi, tra loro e con il pubblico, per la realizzazione di un’infrastruttura fondamentale per lo sviluppo, limitando l’iniziativa privata e non aggiungendo nulla a quanto gia’ nei piani dell’incumbent”. Per i soci “e’ una mera sovrapposizione del pubblico sul privato che non risponde ad alcuna logica di politica economica e ci porta indietro nel tempo, ad uno Stato con volonta’ interventista ma che non aggrega valore e visione industriale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci