Televisione

11 giugno 2011 | 9:28

RAI: ACCORDO CON FIGC PER PARTITE NAZIONALE FINO AL 2014

POL:RAI
2011-06-10 18:31
RAI: ACCORDO CON FIGC PER PARTITE NAZIONALE FINO AL 2014
SARANNO TRASMESSE IN ESCLUSIVA, SPAZIO A RAPPRESENTATIVE MINORI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 10 GIU – Rai e Figc hanno rinnovato l’accordo per il quadriennio 2011-2014, per la trasmissione delle partite della nazionale italiana di calcio. Grazie all’intesa, sarà  possibile vedere – come in passato – gratuitamente e in esclusiva sulla televisione pubblica, tutti gli incontri di qualificazione della maglia azzurra ai Mondiali e agli Europei, oltre a tutte le amichevoli, in casa e fuori casa, che la nazionale svolgerà  nell’arco dei 4 anni. L’accordo prevede anche che saranno trasmesse tutte le partite dell’Under 21 (di qualificazione e amichevoli) e delle rappresentative minori sui canali tematici dedicati allo Sport. Per quanto riguarda le partite della Nazionale maggiore, la Rai trasmetterà  in chiaro sul satellite anche in Europa e programmerà  le gare su Rai Italia per gli italiani all’estero. Inoltre, come annunciato ieri, la tv pubblica ha concluso un accordo con la Uefa per la trasmissione in esclusiva di tutte le 31 partite degli Europei del 2012. “E’ importante che la maglia azzurra rimanga in Rai – ha detto il presidente della Figc, Giancarlo Abete a margine della conferenza stampa di presentazione dell’accordo -. Questo accordo da continuità  a una collaborazione storica tra la Rai e la Nazionale. Tutte le nazionali di calcio fanno circa 120 partite all’anno ed è quindi importante che abbiano visibilità . E’ un patrimonio che appartiene a tutti gli italiani”. “Sarebbe impensabile che le partite della Nazionale non potessero essere seguite da tutti senza pagare – ha aggiunto il presidente della Rai, Paolo Garimberti – Economicamente è stato un onere non piccolo, ma lo sosteniamo volentieri. Questo accordo ci rende orgogliosi perché è importante che i diritti restino alla tv pubblica. Siamo orgogliosi perché è uno dei casi in cui il servizio pubblico fa il suo dovere”. “Stiamo lanciando un’operazione simpatia nei confronti della nazionale e già  stiamo raccogliendo consensi in termini di ascolti”, ha detto inoltre il direttore di Rai Sport, Eugenio De Paoli, aggiungendo che si cercherà  “di allestire lo studio a Coverciano, per sopperire alle difficoltà  di collegamento da Firenze. In questo modo si potranno mostrare al pubblico anche gli allenamenti”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB