Tv: Calabro’; Mediaset sorpassa Sky, su Rai 3* pesa evasione

ROMA (MF-DJ)–“Il sistema televisivo italiano cresce del 4,5% in termini di risorse e si consolida in una tripartizione delle stesse tra Rai, Mediaset e Sky: Mediaset rappresenta il 30,9% (2,77 mld) delle risorse complessive, Sky il 29,3% (2,63 mld), Rai il 28,5% (2,55 mld)”. Lo afferma, riportando i dati 2010 nella sua relazione annuale in Parlamento, il presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’. Nel 2009 si era registrato, invece, il sorpasso di Sky (2,58 mld) su Mediaset (2,56 mld), con la Rai sempre al terzo posto (2,49 mld). In un anno Mediaset segna un +8,1%, Sky +1,8%, Rai +2,5%. Sempre nel 2010 Telecom I. rappresenta l’1,8% delle risorse complessive, mentre gli altri operatori il 9,6%. Calabro’ aggiunge che “nella raccolta pubblicitaria, Mediaset, con il 38% degli ascolti, attira il 56% delle risorse pubblicitarie; Sky meno del 5%. La Rai, con circa il 41% degli ascolti, controlla il 24% della pubblicita’” visto che sulla tv pubblica “opera uno stringente limite di legge”. Calabro’ torna a sottolineare che “e’ intollerabile il livello di evasione del canone”, tanto piu’ che “con il canone non riscosso la Rai sarebbe il primo operatore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi