TLC:FINI “COMPETIZIONE APERTA E CHIARA SU FREQUENZE BANDA LARGA MOBILE”

ROMA (ITALPRESS) – “Politiche virtuose di risanamento dei conti pubblici e di rilancio dell’economia passano anche attraverso scelte credibili e neutrali di valorizzare degli asset statali essenziali concessi in uso a soggetti privati”. Lo ha detto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, nel corso della relazione annuale del presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’. “A proposito di grandi ‘politiche pubbliche’ – ha aggiunto Fini – diviene sempre piu’ urgente la definizione di un’univoca scelta di politica industriale sul tema dell’infrastrutturazione tecnologica del nostro paese con una rete fissa a banda larga”. Secondo Fini “e’ davvero apprezzabile che siano statti definiti il calendario e le regole di massima per l’assegnazione delle frequenze ad uso della banda larga mobile ed e’ positivo che queste regole si fondino su una competizione aperta e trasparente in grado di assicurare allo Stato anche la giusta remunerazione per la cessione dei diritti d’uso”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci