CRAC EPOLIS: FRA INDAGATI ANCHE IL PRESIDENTE RIGOTTI

CRAC EPOLIS: FRA INDAGATI ANCHE IL PRESIDENTE RIGOTTI
(V. ‘CRAC EPOLIS: SETTE INDAGATI, SCOPERTA…’ DELLE 9:37 CIRCA)
CAGLIARI
(ANSA) – CAGLIARI, 15 GIU – Sono sei i nomi trapelati dalle maglie del riserbo istruttorio sull’inchiesta della Procura di Cagliari per il fallimento del gruppo editoriale EPolis, dove lavoravano 150 tra giornalisti e poligrafici, e che ha condotto alla denuncia per violazioni penali alla normativa fiscale di sette dirigenti del gruppo editoriale EPolis e della sua concessionaria della pubblicità  Publiepolis. Per la maxi evasione fiscale, che la Guardia di Finanza stima pari a 9 milioni di euro, sono stati denunciati il presidente Alberto Rigotti, di 61 anni, Milano, Francesco Ruscigno, di 52, di Aversa, l’ex amministratore delegato del gruppo, Sara Cipollini, di 49 anni, di Legnano, dimessasi negli ultimi mesi di attività  del gruppo, Vincenzo Maria Greco, di 66, di Roma, uno dei finanziatori del gruppo, e i responsabili della concessionaria della pubblicità  Carlo Momigliano, di Milano, e Claudio Noziglia, cileno residente a Milano, entrambi di 58 anni. Durante le operazioni di polizia giudiziaria a carico degli indagati, disposte dalla Procura di Cagliari, i Finanzieri hanno “congelato” i conti correnti, le disponibilità  di titoli, quote e prodotti finanziari, nonché posto sotto sequestro auto, terreni, ville e appartamenti, per un valore complessivo di 9 milioni di euro. (ANSA).
Y5E-VA/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari