New media

15 giugno 2011 | 14:48

TV: “FACCIALIBRO”, 1^ SITCOM ITALIANA DEDICATA A FACEBOOK

MILANO (ITALPRESS) – Facebook e’ protagonista di “Faccialibro”, la web series comica di 2MUCH.TV, il brand editoriale di Monkey Trip Communication, lanciata in esclusiva sul portale MSN.it di Microsoft. La sitcom, ideata da Andrea Luzardi e Fabio Stabile, scritta da Carlo Bassetti e Fabrizio Luisi, racconta una serie di gag divertenti che si vengono a creare quando usiamo il famoso social network. Condivisione di foto o video privati, commenti scritti di impulso, stati d’animo e messaggi intimi: sono solo alcuni degli esempi di situazioni che possono capitare. Nove i protagonisti di “Faccialibro”: il designer sociopatico Bruno, l’arrivista milanese Il Carlo, la sua fidanzata Paola, il dj erotomane Maury, la migliore amica di Paola Lisa, la coppia fuori dal mondo Fausto e Furio, il ricchissimo Edoardo e la bellissima ingenua Elena. Ogni personaggio ha una fanpage su Facebook con la quale interagisce direttamente con gli utenti e i fans della sitcom; anche in questo, “Faccialibro” mostra la sua avanguardia: e’ uno dei primi casi in cui gli utenti possono interagire direttamente con i personaggi di una fiction come se fossero reali. A farla da padrone nel format e’ sicuramente l’ipocrisia: questo perche’ la telecamera si sposta dietro lo schermo del pc e mostra il reale comportamento che tutti noi teniamo quando usiamo i social network. Un umorismo irriverente e una mission sociale: quella di ricordare a tutti gli utenti dei social network che qualsiasi cosa venga pubblicata in rete diventa di dominio pubblico e, soprattutto, non potra’ mai essere cancellata, come frasi, foto, video caricati in internet che entrano in un circolo di condivisione infinito che non puo’ essere fermato. La web series viene lanciata sul portale MSN.it con due puntate: “Il numero 1000″, il disperato tentativo di uno dei protagonisti di arrivare a 1000 amici, e “Il provino”, un video casting casalingo girato per MTV che finisce casualmente su YouTube e diventa un fenomeno virale del web.