SANTORO: ‘LA7 TERZO POLO? DOVREBBE ESSERE MENO TELECOM’

SANTORO: ‘LA7 TERZO POLO? DOVREBBE ESSERE MENO TELECOM’
(V. ‘SANTORO: ‘NON FONDO PARTITO MA…” DELLE 15.41)
BOLOGNA
(ANSA) – BOLOGNA, 15 GIU – Per Michele Santoro La7 “dovrebbe essere meno Telecom per essere il Terzo polo, dovrebbe avere ragioni più televisive per giocare una partita più aperta e chiara. Non è detto che gli interessi di un grande gruppo coincidano con quelli della tv. Questo riguarda anche Repubblica e Corriere della sera”. Il giornalista l’ha detto a Bologna nella conferenza stampa convocata per presentare la serata di venerdì dedicata al lavoro e ai 110 anni della Fiom. E ha aggiunto: “Se Telecom entrasse con tutta la sua forza sul mercato, si esporrebbe alle rappresaglie del governo”. Poi a chi gli chiedeva anticipazioni sul suo eventuale approdo a La7, Santoro si è limitato a dire: “Quando andrò a La7, penserò al programma da fare, diciamo che per ora abbiamo buone basi di partenza”. (ANSA).
Y1C-CST/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi