Televisione

16 giugno 2011 | 10:00

RAI: CDR TG2, MENTRE SI CERCA NOMINA CONDIVISA TESTATA MUORE

RAI: CDR TG2, MENTRE SI CERCA NOMINA CONDIVISA TESTATA MUORE
SOSPESO IL SIT IN, MA SI APRE STATO DI AGITAZIONE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 15 GIU – Il comitato di redazione del Tg2 “ha interrotto il sit in iniziato stamane a viale Mazzini per richiamare l’attenzione della direzione generale sul futuro della testata. Mentre si cerca con sforzo e con impegno la soluzione ad una nomina largamente condivisa per il nuovo direttore, il Tg2 purtroppo, muore”. “Siamo da tre anni alle prese con un processo di digitalizzazione iniziato e mai concluso – afferma il comitato di redazione della testata in una nota – i cui tempi di realizzazione si spostano all’autunno 2012. Un disagio gravissimo che si ripercuote sul lavoro quotidiano di giornalisti e impiegati e che mette a rischio la produzione delle cinque edizioni del nostro tg. Abbiamo ricevuto ampie rassicurazioni dalla direzione generale sull’impegno e sull’attenzione che l’azienda dedicherà  al processo di digitalizzazione: una sfida irrinunciabile per una televisione di servizio pubblico che deve essere realmente competitiva per contenuti e tecnologia”. “In discussione – insiste il cdr – non è solo il futuro del Tg2, ma anche quello delle altre testate giornalistiche delle Rai, coinvolte in questo processo e per le quali si prevedono tempi ancora più lunghi. Dopo questo impegno da parte dell’azienda il cdr sospende il sit in, ma dichiara aperto lo stato di agitazione”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB