GB: USO’ FACEBOOK IN TRIBUNALE, CONDANNATA A OTTO MESI LONDRA

GB: USO’ FACEBOOK IN TRIBUNALE, CONDANNATA A OTTO MESI
LONDRA
(ANSA) – LONDRA, 16 GIU – La prima giurata alla sbarra per aver usato Facebook e internet durante un processo è stata condannata a otto mesi di prigione. Joanne Fraill, 40 anni, ha ammesso di aver usato il social network per scambiare messaggi con Jamie Steward, un imputato prosciolto in un processo in corso per droga a Manchester. La donna ha confessato anche di avere usato Internet per fare una ricerca sull’ex partner di Steward, Gary Knox, un co-imputato, mentre la giuria stava ancora deliberando. Nei giorni scorsi il Times aveva condotto un’inchiesta scoprendo che molti giurati affermano sulla loro pagina Facebook di aver già  deciso se un imputato è innocente o colpevole, prima ancora di aver sentito tutte le prove. In altre occasioni, i giurati avevano addirittura messo il caso al voto dei loro amici sul sito. (ANSA).
BN/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci