Tlc: Bessada; frequenze servono nel lungo, su gara decideremo

ROMA (MF-DJ)–“Parlo da una prospettiva aziendale e ritengo che la gara per le frequenze avvenga fin troppo presto per quelle che sono le attuali necessita’ del mercato. Poi, per ogni cosa c’e’ un prezzo, una tempistica da valutare. Il prezzo e’ solo uno degli elementi, poi dipende dalle modalita’ di pagamento, dalla reale disponibilita’ delle frequenze, da diversi fattori. Esamineremo le regole e il disciplinare di gara e poi decideremo”. Cosi’ risponde l’amministratore delegato di Wind, Ossama Bessada, a chi gli domanda se l’azienda prendera’ parte alla gara per le frequenze per la telefonia mobile che il Governo italiano intende bandire a breve. “Per noi, in base al nostro business plan, possiamo restare per i prossimi tre anni senza nuove frequenze” ha spiegato Bessada, aggiungendo che in futuro “certamente serviranno gli 800 Mhz per fornire servizi migliori e piu’ veloci alla clientela. Le frequenze serviranno, ma non nel breve termine”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci