Comunicazione

18 giugno 2011 | 13:54

Turismo/ Brambilla:Nella riforma una svolta per la ristorazione

Turismo/ Brambilla:Nella riforma una svolta per la ristorazione
“I ristoranti sono imprese turistiche a tutti gli effetti”

Roma, 18 giu. (TMNews) – “Una vera svolta, un profondo mutamento di prospettiva, che finalmente inquadra le imprese della ristorazione, a tutti gli effetti, tra gli attori principali produttori di ricchezza dell’economia turistica italiana”. Così il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, ha definito le norme sul settore contenute nella riforma del Turismo, che entrerà  in vigore il 21 giugno.

In particolare, il ministro, ha illustrato nel corso di una conferenza stampa i decreti di attuazione degli articoli della riforma che prevedono l`istituzione di attestazioni e medaglie destinate ad imprese e persone che si sono distinte come della tradizione culinaria italiana, diffondendo e valorizzando l`immagine dell`Italia all`estero.

“I ristoranti – ha detto ministro – sono imprese turistiche a tutti gli effetti in quanto contribuiscono alla valorizzazione dell’immagine del paese e del suo Made in Italy e rivestono il ruolo di primi ambasciatori dell’Italia nel mondo”. E` proprio di questi giorni la notizia che l`Italia ha superato la Francia nel settore enogastronomico, diventando il primo produttore mondiale di vino. “Questo traguardo – ha aggiunto – fa in modo che su tutte le tavole imbandite del mondo si pensi all`Italia, si parli dell`Italia e si sogni di andarci almeno una volta nella propria vita”.

“Con la riforma – ha continuato la Brambilla – abbiamo finalmente attribuito alle imprese della ristorazione, quello che da sempre tutto il mondo legato al turismo gli riconosce e cioe’ un ruolo primario all’interno del firmamento dell’economia turistica”.

Red/Gab