Televisione

20 giugno 2011 | 9:56

RAI: PARDI “RINUNCIARE A ‘REPORT’ E’ FAVORE A COMITATI DI AFFARI”

ROMA (ITALPRESS) – “Non c’e’ limite al peggio: rinunciare a ‘Report’, punta di diamante del giornalismo d’inchiesta italiano, significa eliminare dalla Rai una trasmissione al servizio esclusivo dei cittadini per rendere un favore ai comitati di affari economici e politici. Cosi’ il servizio pubblico rischia di diventare pericolosamente privato, e questo e’ del tutto inaccettabile”. Lo afferma il senatore Pancho Pardi, capogruppo dell’Italia dei Valori in commissione di Vigilanza. “Esprimo la solidarieta’ dell’Idv ai professionisti Rai che lavorano a questo eccellente prodotto televisivo. Milena Gabanelli – prosegue – conduce da anni una trasmissione di qualita’, che ha fatto incetta dei piu’ importanti premi e si e’ occupata dei principali scandali italiani, dando spesso l’avvio ad indagini che hanno scoperchiato il pentolone del malaffare nostrano. Ponendosi come unico editore di riferimento i telespettatori, ‘Report’ ha suscitato le ire dei vari potentati del Paese, entrando nel mirino anche di Berlusconi e Tremonti per le sue inchieste: questa sembra essere la ragione per la quale, con la scusa della tutela legale, si vuole chiudere uno straordinario capitolo di giornalismo televisivo italiano. Il dg Lorenza Lei torni sui suoi passi – conclude Pardi – e accolga le giuste richieste della conduttrice: altrimenti, se ha altri tipi di sollecitazioni, sappia che dovra’ assumersene le responsabilita’ di fronte ai cittadini che pagano il canone”.