L’ombra di Bisignani

Tre milioni di euro e sembrava cosa fatta, invece la cessione di sei periodici Rcs è saltata. Ufficialmente per offerte inadeguate, ma sulla decisione ha pesato l’arresto di Luigi Bisignani, socio d’affari di Vittorio Farina, l’acquirente più accreditato. Si va ai tempi supplementari. Questo è il succo del comunicato con cui il comitato esecutivo di Rcs MediaGroup, il 16 giugno, dopo aver considerato “inadeguate” le manifestazioni d’interesse per acquisire sei periodici del gruppo (Astra, Costruire, Costruire impianti, Il Mondo, Max, Novella 2000, Ok La salute prima di tutto e Visto), ha annunciato di aver dato mandato all’amministratore delegato Antonello Perricone “di condurre gli opportuni approfondimenti per individuare le forme più adeguate per la ristrutturazione e il recupero di redditività  delle testate, ovvero per la loro dismissione”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 418 – giugno 2011

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia