Televisione

21 giugno 2011 | 11:18

Rai/ Verna: P4, da Lei ci aspettiamo dignità  aziendale

Rai/ Verna: P4, da Lei ci aspettiamo dignità  aziendale
Da intercettazioni prende corpo ipotesi demansionamenti dolosi

Roma, 21 giu. (TMNews) – “Dal nuovo direttore generale Lorenza Lei ci aspettiamo atti dovuti di dignita’ aziendale che legittimino la sua autorevolezza personale,nonostante la gabbia costruita intorno al suo ruolo. Sappia pero’ che non ci sono condizioni per farle sconti”. Lo dichiara Carlo Verna, segretario Usigrai, che torna sulle intercettazioni relative alla Rai nell’ambito dell’inchiesta P4. “Quello di Maria Luisa Busi,che lasciò la conduzione del Tg1 delle 20, fu un nobile gesto di dissociazione da una linea editoriale ritenuta inaccettabile. Dunque neanche ‘toglierla’, come leggo con sconcerto dalle intercettazioni nell-ambito dell’inchiesta P4 pubblicate dalla stampa di oggi, fu un ‘merito’ così poco onorevole dell’ex dg Mauro Masi,che sfiduciammo con un inedito referendum. La sua eredità  e’ però pesante: se cancellare era una mission, ebbene i complici di quel disegno sono ancora in Rai. Prende corpo la pista dei demansionamenti dolosi. Leggano i vertici aziendali la sentenza Ferrario,dove si parla di volonta’ ritorsiva di Minzolini,aprano un’indagine interna immediata che per quanto riguarda gli atti commessi eventualmente da giornalisti chiederemo comunque all’Ordine professionale”.

Red/Mdr

211210 giu 11