Televisione

22 giugno 2011 | 15:22

TV: FINI, QUALITA’ SIA STELLA POLARE SERVIZIO TELEVISIVO

TV: FINI, QUALITA’ SIA STELLA POLARE SERVIZIO TELEVISIVO
BENE RAPPORTO MOIGE E INVITO A RISPETTARE SENSIBILITA’ BAMBINI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 GIU – La qualità  sia “la stella polare del servizio televisivo”. Lo dice il presidente della Camera, Gianfranco Fini “alla luce del ruolo svolto dalla televisione nel processo di formazione civile e culturale degli italiani”. “La televisione di qualità  è una televisione che sa rispettare la sensibilità  degli utenti più giovani e dei lori genitori, stimolando il senso critico e preparando le nuove generazioni alla cittadinanza attiva e responsabile, presidio di democrazia e legalità  ” sostiene infatti il Presidente della Camera che oggi ha presentato a Montecitorio il rapporto ‘Un anno di zapping’ curato dall’Osservatorio Media del Moige. Un rapporto, osserva Fini, che è “un punto di riferimento” e uno “strumento importante per le famiglie e i genitori che vogliono responsabilmente controllare ciò che la televisione propone ai loro figli e più in generale alle famiglie”. Fini, in particolare, ha posto l’attenzione anche ai casi in cui i bambini risultano “protagonisti anziché fruitori delle trasmissioni televisive”, sottolineando anche l’avvertenza dello stesso Moige alla “prudenza da parte dei conduttori e delle reti” perché “i genitori possono anche ignorare gli effetti potenzialmente nocivi che la Tv può avere su un bambino”. Sempre il Moige, ricorda Fini condividendone l’allarme, affronta i temi della violenza sui minori, “temi trattati in modo inadeguato, con una morbosità  e con particolari poco rispettosi della memoria delle piccole vittime”. “Le trasmissioni televisive devono sempre proteggere la sensibilità  dei minori, nel rispetto delle leggi, degli accordi e delle regole deontologiche che garantiscono e disciplinano la libertà  d’informazione” dice il Presidente della Camera ricordando, tra l’altro le regole poste dalla Carta di Treviso. (ANSA).
CHI/ S0A QBXB